ORTICARIA

COS’È L'ORTICARIA?

L'orticaria comprende un vasto gruppo di dermatiti, tutte caratterizzate da fugaci rigonfiamenti cutanei (pomfi) pruriginosi.

Si distinguono orticarie acute (se durano da meno di sei settimane) e orticarie croniche (quelle con durata maggiore).

  • Orticarie acute: Sono quelle più facilmente legate ad allergie. L'eruzione cutanea è dovuta a particolari anticorpi (IgE), che, dopo aver reagito con la sostanza responsabile dell'allergia (allergene), determinano la liberazione di istamina da parte della pelle. Questo tipo di orticarie sono spesso dovute ad alcuni alimenti, a sostanze inalanti (pollini, acari, forfore di animali), a farmaci (quali penicillina, acido acetilsalicilico ecc.).  La diagnosi si basa sull'aspetto clinico delle lesioni, sulla storia (per esempio le recidive che sopraggiungono puntualmente dopo avere ingerito particolari sostanze), e su specifici esami (RAST) in grado di individuare la sostanza responsabile dell'allergia. Questo tipo di orticaria, guarisce spontaneamente una volta allontanata la sostanza responsabile. In ogni caso risponde rapidamente alla somministrazione di antistaminici per bocca.

 

  • Orticarie croniche: A questo gruppo appartengono forme legate alle più svariate cause, gran parte delle quali rimangono sconosciute. Queste forme sono però da non sottovalutare, infatti possono essere la spia di alcune malattie interne, che vanno pertanto escluse con opportune indagini. Esistono infatti forme legate alla produzione di anticorpi (orticarie croniche immunologiche) e non (orticarie croniche non immunologiche). Esiste, poi, un particolare sottogruppo caratterizzato dal fatto che l'eruzione è scatenata da fattori fisici, quali la pressione o la temperatura (orticarie fisiche).  La cura è ovviamente complessa e necessita dell’intervento dello specialista.

LA NOSTRA STRATEGIA IN CASO DI ORTICARIA

Una minuziosa raccolta della storia clinica e delle abitudini igienico-alimentari, con una visita dermatologica e generale completa, è la base della diagnosi. Il percorso diagnostico verrà completato con esami fisici - come per esempio: test da freddo, test pressorio, test da sforzo), di laboratorio e test allergologici (Patch Test e FastcheckPOC Atopy test) - per accompagnarti in una terapia personalizzata.