MOLLUSCHI CONTAGIOSI

COSA SONO I MOLLUSCHI CONTAGIOSI?

Sono piccole escrescenze superficiali emisferiche color rosa perlaceo, causate da una infezione dovuta ad un particolare virus  (poxvirus).

Possono comparire in qualsiasi zona del corpo, soprattutto sulle cosce, sulle natiche, sull’inguine, nel basso ventre e, in alcuni casi, sui genitali esterni e nella zona anale.

Colpiscono sia adulti che bambini, soprattutto se frequentano ambienti promiscui, piscine in primis. Sono molto contagiosi ed hanno circa un mese di incubazione.

 

LA NOSTRA STRATEGIA IN CASO DI MOLLUSCHI CONTAGIOSI

La visita e l’esame clinico solitamente permettono una diagnosi certa, (solo in casi particolari, sarà opportune eseguire un esame istologico per definire la diagnosi).

Tutta la superficie del corpo deve essere osservata con grande attenzione per evidenziare, e quindi eliminare, anche gli elementi più piccoli, che possono sfuggire ad una visita superficiale.

La terapia più semplice consiste in una asportazione mediante "curette", che risulta solitamente indolore e non lascia alcuna cicatrice, mentre in alcuni casi si potrà valutare l’impiego di creme anestetiche.

Nei bambini piccoli con lesioni numerose l’intervento avviene con il supporto dell’anestesista che provvederà a praticare una blanda ed innocua sedazione.

Ciò consentirà l’esecuzione dell’intervento in tranquillità senza spaventare e traumatizzare psicologicamente il bambino.

In casi selezionati sarà possibile trattare le lesioni anche mediante applicazioni domiciliari di opportuni caustici locali che determineranno la caduta dei molluschi in circa 15 giorni.

Poichè la forma è contagiosa è consigliabile una accurata sorveglianza clinica con visite di controllo periodiche, per evidenziare precocemente eventuali recidive.