IDROADENOMI ERUTTIVI E XANTELASMI

CHE COSA SONO GLI IDROADENOMI ERUTTIVI E I XANTELASMI?

Entrambi colpiscono le palpebre e rappresentano due distinte patologie:

i primi sono dei “tumoretti” benigni delle ghiandole sudorali e colpiscono la palpebra inferiore.

Gli xantelasmi, invece, sono accumuli di colesterolo che si localizzano nella pelle delle palpebre, soprattutto di quelle superiori.

LA NOSTRA STRATEGIA PER GLI IDROADENOMI ERUTTIVI E I XANTELASMI

Il percorso prevede una prima valutazione specialistica e supportata esami strumentali per valutare il grado di elasticità-lassità della cute palpebrale e l’entità del suo coinvolgimento, così da elaborare la strategia dermochirurgica o laser chirurgica più idonea attraverso le tecnologie più avanzate.

Nel caso di xantelasmi associati ad alterazione dei lipidi nel sangue, la terapia verrà associata a un approccio multidisciplinare grazie al contributo di altri specialisti (internista, specialista in malattie del ricambio).

Una serie di controlli clinici è prevista per controllare l'efficacia dell'intervento terapeutico e monitorare l'evoluzione della patologia.