FIMOSI

CHE COS’E’ LA FIMOSI?

La fimosi è un diffuso restringimento della pelle (prepuzio) che ricopre a testa del pene (glande) per cui risulta difficile autonomamente il glande.

Può essere congenita (quando fin dalla nascita e nei primi anni di vita si manifesta un restringimento prepuziale) o acquisita.

In questo caso si manifesta in età adulta a causa di alcune malattie locali.  

Esistono forme di infiammazioni croniche che portano progressivamente al restringimento del prepuzio come le balanopostite del diabetico o il lichen scleroatrofico: una malattia che porta ad un progressivo ed inesorabile restingimento della pelle del prepuzio. 

Nei casi cronici l'unica soluzione è rappresentata da un intervento di circoncisione.

Operazione oggi semplice anche per l'adulto e che, con le moderne tecniche chirurgiche, avviene senza bisogno di alcun ricovero e di alcuna anestesia generale.

L'intervento è essenziale, non solo perché restituisce una qualità di vita sessuale eccellente, ma anche perché previene eventuali comparse di tumori maligni del pene, sempre possibili in questo tipo di infiammazioni croniche.

LA NOSTRA STRATEGIA IN CASO DI FIMOSI

Varia a seconda che si tratti di un piccolo bambino con una fimosi congenita o di un adulto.

Nel primo caso una accurata valutazione ci permetterà di capire se la fimosi è iniziale, con un’inziale incollamento della mucosa al prepuzio o se il restringimento è serrato.

Nel primo caso, il medico provvederà ad una delicata retrazione della pelle fino alla scopertura del glande ed a successiva pulizia di tutto il materiale contenuto nello spazio tra glande e prepuzio. Successivamente i familiari dovranno continuare ad effettuare quotidianamente ripetuti esercizi di retrazione della pelle e scopertura del gande, per elasticizzare la pelle emantenere pulito il glande.

L'operazione di circoncisione invece è consigliabile solo se la fimosi è serrata e risulta impossibile scoprire il glande.

Nel caso di fimosi acquisita sarà necessario effettuare tutte le indagini necessarie per diagnosticare la causa che l’ha determinata, mentre la soluzione definitiva è ottenuta mediante un intervento di circoncisione.