CISTI

CHE COSA SONO?

È una neoformazione rotondeggiante che, in termini banali, può essere paragonato a un orcio ripieno di materiale prodotto dal nostro organismo (sebo, cheratina, micina ecc…).

Esistono vari tipi di cisti in dermatologia: quella “sebacea”, che colpisce soprattutto il tronco, ed è spesso legata a una occlusione di una ghiandola sebacea, che può infarcirsi di sebo fino ad arrivare a notevoli dimensioni. Questo tipo di cisti, molto comune, va spesso incontro a processi infettivi con formazione di ascessi.

Esiste poi una forma ripiena di cheratina di piccole dimensioni, nota come “grano di miglio”.

Ricordiamo infine anche una particolare forma che colpisce i tessuti sopra le nostre falangi e ricca di mucina: la cisti mixoide.

LA NOSTRA STRATEGIA IN CASO DI CISTI

Il nostro approccio contempla un’accurata visita, che differenzi le varie forme di cisti tra di loro e da altre patologie del sottocute di aspetto simile.

La visita può essere coadiuvata da un esame ecografico per definirne le dimensioni, il suo esatto allocamento e i rapporti con le altre strutture circostanti.

Successivamente verrà delineata una strategia terapeutica personalizzata, che si avvarrà delle strategie farmacologiche e chirurgiche più avanzate. 

Per le cisti sebacee, il trattamento elettivo è l’enucleazione chirurgica in anestesia che, se ben eseguita non porta a recidive.

Le cisti mixoidi rispondono spesso molto bene a una terapia infiltrativa con microiniezioni di alginato di sodio, evitando così un approccio chirurgico.

In ogni caso, quando si ricorre alla scelta chirurgica, è regola della nostra struttura fare esaminare il campione anatomico per avere certezza della sua eradicazione totale.